SAL Stato Avanzamento Lavori.
Valutazione e revisione delle informazioni.

Tra le attività previste per una corretta gestione del progetto c’è sicuramente quella d’individuare e controllare tutti gli step, ovvero prevedere dei momenti di valutazione e di revisione atti ad acquisire informazioni e, se necessario, riallineare il progetto agli obiettivi.

Uno degli strumenti per gestire tale attività è il SAL (Stato Avanzamento Lavori), un processo strutturato per correggere, al meglio, le normali deviazioni del progetto e agevolare le nuove idee nate durante il progetto stesso.

Come tutti i progetti anche quelli software subiscono imprevisti quotidiani ma, data la natura “astratta”, è molto più difficile percepirne le conseguenze. Analizzare i risultati in precisi momenti del progetto semplifica, di molto, la conduzione dell’intero progetto evitando Go Live stressanti e caotici dalle conseguenze spesso gravi.

LTS Progetti ha individuato 7 precisi step di controllo da far approvare agli utenti il che permette di semplificare, di molto, il controllo del progetto.

Questi controlli distribuiscono equamente la responsabilità del progetto tra Utenti e Fornitore evitando che la poca chiarezza alimenti l’inattività di qualcuno.

I 7 SAL individuati sono stati inseriti all’interno di 5 fasi ben precise della vita del progetto:

1. SAL 1 – Fase 4 del progetto: dopo aver scelto il fornitore e aver stipulato il PPR è la fase che o conferma le aspettative della fase del “Cosa e Come” oppure, se insoddisfatto, il cliente può uscire dal progetto senza vincoli particolari. 

2. SAL 2, 3, 4 – Fase 5 del progetto: nel momento in cui vengono eseguiti numerosi cicli “AGILE” (rilascio, test ed approvazione) è la fase che permette di arrivare preparati al Go-Live, attraverso 2,3 o 4 SAL con relativa approvazione o, in caso di grave insoddisfazione, poter scegliere se uscire dal progetto. 

3. SAL 5 – Fase 6 del progetto: attraverso una specifica check list si organizza lo stress test finale per valutare la reale preparazione al Go Live; superare questa fase è fondamentale per il fornitore in quanto, se il risultato della check list è insoddisfacente, il cliente può uscire dal progetto senza vincoli.

4. SAL 6 – Fase 7 del progetto: il Go Live è superato se, dopo 15 gg, si opera nel nuovo gestionale senza gravi impedimenti per i quali viene comunque concordata una risoluzione soddisfaciente da approvare entro il collaudo finale. 

5. SAL 7 – Fase 8 del progetto: approvazione finale del progetto con pagamento del saldo non appena la specifica check list di collaudo viene approvata dal Cliente.

Quali sono gli obbiettivi del SAL?

Evidenziare le variazioni nei tempi di esecuzione dei lavori rispetto al piano di origine (baseline);

Valutare eventuali imprevisti o nuove idee in concomitanza alle date di completamento previste, sia per i singoli Work Package che poi, se necessario, per l’intero progetto;

Definire, se necessario, le possibili azioni correttive per scongiurare rinvii o comunque effetti negativi verso il raggiungimento degli obiettivi iniziali;

Evidenziare i costi effettivamente sostenuti le nuove richieste ed i costi “a finire”;

Circoscrivere, anche per l’aspetto costi, le eventuali azioni correttive necessarie ad evitare o frenare sfori di budget ed evidenziare i costi “a finire”;

Evidenziare per tempo “chi non sta facendo cosa” per comprenderne le ragioni e trovare le migliori soluzioni.

Torna su