IL CONTRATTO PPR per il successo di un progetto software.
Pagamento Per Risultati

Al di la di 1000 promesse, come possiamo garantire il successo di un progetto software?

Grazie al PPR, ovvero un preciso accordo contrattuale studiato appositamente per i progetti software ERP, è possibile analizzare e mediare tutte le criticità del progetto per poi concordare i risultati di fase e le relative responsabilità.

Percorso di mediazione al PPR

Capitolato Tecnico approvato da utenti e fornitore per contenuti ed User Experience.

Gantt di pianificazione a capacità finita per l’azienda (e non per il fornitore).

Regole di approvazione del progetto sulla base delle 12 sezioni della microanalisi.

Pagamenti legati all’approvazione dei SAL di RISULTATO (Stato Avanzamento Lavori).

Condivisione di almeno 2 “vie di fuga” per mantenere alta la proattività del fornitore dopo la firma del contratto.

• Condivisione delle regole per la gestione delle “non conformità” del fornitore.

• Condivisione dei contenuti e delle esclusioni dai canoni di manutenzione ed assistenza.

Revisione dei contratti con mediazione delle clausole pericolose per l’azienda.

• Condivisione e accordo di una adeguata matrice SLA (Service Level Agreement).

• Condivisione dell’autonomia tecnica dal fornitore e relativi prerequisiti.

Analisi e costo chiuso per le stampe ed i report.

Analisi e costo chiuso per le Conversioni di base e full.

Analisi e costo chiuso per l’integrazione con gli altri sw ed impianti presenti in azienda.

• Condivisione della procedura per il cambio partner in caso di gravi inadempienze.

• Condivisione delle regole per l’installazione in ambienti esterni all’azienda (Cloud/ Datacenter).

• Condivisione della procedura per la continuità operativa in caso d’interruzione del rapporto.

• Determinazione del gruppo di tecnici assegnati al progetto.

• Condivisione del protocollo per il Collaudo Continuo del progetto.

Certificazione dell’infrastruttura aziendale con evidenze delle possibili criticità.

Condivisione dei tariffari e dei contratti di manutenzione successivi al Go Live.

• Evidenza chiara dei contenuti della fornitura ma anche delle parti escluse dal progetto.

Validità licenze software e motivi per cui potrebbe essere revocata.

Il Manuale Operativo per gli Utenti.

• Impostazione del Commitment attraverso l’analisi dei RISCHI e del potenziale ROI.

… e molto altro ancora …

Torna su